Rinnovo delle cariche sociali del CIVI-Italia: Giandomenico Consalvo riconfermato presidente

Nel corso dell’Assemblea ordinaria 2014 del Centro Interprofessionale per le attività vivaistiche – CIVI-Italia, sono state rinnovate le cariche sociali per il prossimo triennio.

 

Giandomenico Consalvo, è stato confermato Presidente e sarà affiancato da due vicepresidenti nelle persone di Roberto Savini del CAV di Faenza e Dieter Bologna del KSB di Ora (Bolzano).

 

Nella foto da sinistra: il Coordinatore Luigi Catalano, Barbara Novelli della segreteria CIVI-Italia e il Presidente Giandomenico Consalvo

 

Il Consiglio è completato da Marco Pancaldi, Domenico Messina, Fabio Burroni e Michelangelo Leis in quota CAV; Albert Von Sontagh in rappresentanza del FENO di Egna (Bolzano); Carlo Milone del consorzio COVIP; in rappresentanza dei produttori Vincenzo Falconi di Italia Ortofrutta e Pietro Caggiano di Unaproa.

 

L’assemblea ha inoltre confermato Luigi Catalano quale coordinatore del consorzio.

 

Il CIVI-Italia associa consorzi vivaistici operanti su scala nazionale, che rappresentano la quasi totalità del vivaismo italiano professionale organizzato nei settori della produzione delle piante da frutto, agrumi, olivo, fragola e piantine orticole, oltre ad unioni nazionali dei produttori ortofrutticoli.

 

Tra gli obiettivi che il CIVI-Italia intende raggiungere nel prossimo mandato vi sono quelli di assicurare la piena collaborazione al Mipaaf, in questo delicato momento di riscrittura delle norme comunitarie in materia di produzione e commercializzazione del materiale vivaistico.

 

Dovrà essere portato a compimento il progetto del Marchio QUALITA’ CIVI-Italia che rappresenta la risposta privata per la qualificazione volontaria dei materiali vivaistici al fine di superare le criticità emerse negli ultimi anni dai sistemi di controllo pubblici, che rischiano di dequalificare le produzioni vivaistiche nazionali.

 

Infine sarà prestata la massima attenzione a promuovere e rappresentare il settore vivaistico organizzato e le sue innovative produzioni, oltre a cercare di allargare la base sociale ad altri compagini.

 

Fonte: FreshPlaza.it